A Pieve Torina, 'Scosse? E' un logorio'

Nonostante la sequenza di scosse (la più intensa di magnitudo 3.4 alle 2 con epicentro a 2 km da Pieve Torina, in provincia di Macerata) hanno trascorso una notte relativamente tranquilla gli abitanti del piccolo centro montano e del vicino Comune di Muccia. "Sì, le abbiamo sentite - dice il sindaco di Pieve Torina Alessandro Gentilucci - ma non è stato nulla in confronto a ieri", alla scossa di 4.6 che alle 5:11 ha fatto ripiombare tutti nell'incubo. ma nei giorni scorsi c'erano state altre scosse sempre con epicentro nella stessa zona. "Il brutto - spiega Gentilucci - è che succede sempre tutto qui, tra Pieve Torina e Muccia" due Comuni che distano tre chilometri l'uno dall'altro. O meglio che distavano: con la realizzazione delle aree per le casette la lontananza fra i centri abitati "varia da 2 a 8 chilometri". "E' un logorio, la gente è stanca. Intanto oggi - conclude il sindaco - andiamo avanti i sopralluoghi per verificare se ci sono altri danni".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Corriere Adriatico
  2. Senigallia Notizie
  3. Ancona Today
  4. Senigallia Notizie
  5. Senigallia Notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Monte San Vito

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...